Cerca
Close this search box.

B&B L’Orangerie d’Epoque, al profumo di aranci.

B&B L’Orangerie d’Epoque, al profumo di aranci.

A Lecce, lungo Viale Lo Re, prima di varcare Porta San Biagio, merita una sosta Palazzo Pio, l’antica dimora in stile neoclassico fatta costruire nel 1872 da Giuseppe Oronzo Pio dei signori di Carpi e da allora abitata sempre dalla stessa famiglia.

Si entra in un androne a volta ribassata e attraverso l’elegante cortile porticato si accede in un giardino lussureggiante dove, tra agrumi e alberi ad alto fusto, s’impone una maestosa jacaranda, che nel periodo della fioritura colora tutto d’azzurro.

Da qualche anno si è aperto all’ospitalità e accoglie a piano terra l’affascinante b&b L’Orangerie d’Epoque. Ovunque eleganza e buon gusto, a partire dall’imponente scalinata adorna di statue e stucchi veneziani e dai preziosi mosaici ottocenteschi opera dei fratelli Peluso, importante fabbrica nell’Ottocento.

Si possono ammirare già sul ballatoio d’ingresso su per le scale, si resta stupiti davanti a un mosaico che sembra una fotografia, tale è la raffinatezza cromatica, l’abilità di esecuzione e la ricchezza di particolari: c’è una leonessa che gioca teneramente con i cuccioli.

Due monolocali raffinati si affacciano sul giardino che profuma di agrumi. Qui è possibile pernottare tra mobili d’epoca e letti in ferro battuto, volte a stella e pietra a vista. Deliziosa la suite con angolo camino e zona notte, spaziosa e luminosa, curata nei minimi dettagli, con tendaggi e pezzi ottocenteschi.

Per gli ospiti cooking class con maestri di cucina per apprendere i segreti: dalla pasta fatta in casa alle ricette della tradizione. Si svolge in un’ala del palazzo al piano nobile, con bei saloni, una spaziosa sala da pranzo e la cucina in muratura originaria.

En plein air, all’ombra della aestosa jacaranda, si legge un libro, si fa colazione e conversazione nella bella stagione.

B&B L’Orangerie d’Epoque, Lecce – Viale Lo Re, 24 Tel. 0832.244131 – 347.5901385 – 349.6713721
www.lorangeriedepoque.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social!