Cerca
Close this search box.

Un giorno al Museo

Percorrere 8mila anni o poco più in meno di 100 km si può. La raccomandazione è di chiamare prima per prenotare una visita in uno dei tanti musei che raccontano la storia millenaria del Salento.

Questi (non) luoghi raccolgono suggestivi reperti, le testimonianze scritte e fotografate, pietre antiche e modernità multimediali che tentano di far rivivere il passato alla luce del presente per comprendere i caratteri originali della magia. Si parte dai musei di arte sacra fondamentali sia alla chiesa per svolgere la sua missione evangelica ed affascinare il mondo, sia alle arti povere divenute con la pratica e le commesse botteghe d’artigianato d’autore.

Numerosi sono i musei di storia naturale che nel tempo sono evoluti da semplici collezioni naturalistiche a istituzioni che raccolgono conoscenza a difesa della conservazione del proprio territorio. Vagare tra teche e raccolte botaniche porta ad una riflessione su come l’uomo utilizza le risorse del proprio territorio raccordandosi al tema del rapporto natura/ambiente che ha caratterizzato la storia del Salento. 

I musei del salento

ACQUARICA DEL CAPO - MUSEO DEL GIUNCO PALUSTRE

Si illustrano le diverse fasi della raccolta e dell’intreccio dei fili di giunco palustre, anche grazie a ricostruzioni ambientali e manufatti artigianali anche molto antichi.

ALESSANO - MUSEO INTERNAZIONALE MARIANO D’ARTE

Opere di pittura e scultura ispirate all’immagine della Vergine di Nazareth. Apertura su prenotazione - Ingresso gratuito.

ALEZIO - MUSEO CIVICO MESSAPICO

Il palazzo ospita reperti archeologici-lastre tombali, iscrizioni dell’area messapica di Alezio. Apertura su prenotazione

BOTRUGNO - MUSEO URBANO DI BOTRUGNO

Nasce come un omaggio all’identità della piccola comunità salentina, finalizzato alla riscoperta del patrimonio culturale del luogo e ad una civile e responsabile costruzione del futuro del territorio.

ACQUARICA DEL CAPO - MUSEO DEL GIUNCO PALUSTRE

Si illustrano le diverse fasi della raccolta e dell’intreccio dei fili di giunco palustre, anche grazie a ricostruzioni ambientali e manufatti artigianali anche molto antichi.

CALIMERA - MUSEO DI STORIA NATURALE DEL SALENTO

Il Museo si costituisce come un centro di studio e di protezione dell’ambiente. L’istituzione espone reperti paleontologici, malacologici ed etmologici. Chiuso il lunedì

ACQUARICA DEL CAPO - MUSEO DEL GIUNCO PALUSTRE

Si illustrano le diverse fasi della raccolta e dell’intreccio dei fili di giunco palustre, anche grazie a ricostruzioni ambientali e manufatti artigianali anche molto antichi.

CAMPI SALENTINA - MUSEO POMPILIANO

Il museo accoglie oggetti personali del Santo, ex voto, dipinti, sculture e oggetti in cartapesta, esposti secondo un criterio storico-cronologico inteso a ricostruire la vita di San Pompilio. Apertura su prenotazione.

CARPIGNANO SALENTINO - ECOMUSEO DELLA NATURA, DELLA CULTURA, DELLA STORIA e DELLLE TRADIZIONI

Si articola in diverse sezioni: Centro di Accoglienza Virtuale, esposizione di reperti, Ecomuseo diffuso, Biblioteca e Mediateca, Laboratori didattici e multimediali, Laboratorio della Memoria e Centro di Documentazione.

CASARANO - MUSEO DEL MINATORE

L’esposizione di foto e di attrezzature legate al lavoro in miniera, fa del Museo un omaggio alla memoria dei 262 minatori morti nell’incendio della miniera di Marcinelle, l’8 agosto 1956.

ACQUARICA DEL CAPO - MUSEO DEL GIUNCO PALUSTRE

Si illustrano le diverse fasi della raccolta e dell’intreccio dei fili di giunco palustre, anche grazie a ricostruzioni ambientali e manufatti artigianali anche molto antichi.

CASARANO - MUSEO DEL COSMONAUTA

In un’atmosfera unica si possono ammirare reperti d’ogni tipo, testimonianze delle più celebri imprese dell’uomo nello spazio. Vi è un osservatorio Astronomico molto attivo, un Planetario Digitale, una sala per videoproiezioni con maxi schermo 3D.

CASTRO - MUSEO ARCHEOLOGICO

All’interno del museo sono presenti ritrovamenti dell’età messapica nonché la statua di Minerva. Inoltre è possibile ammirare virtualmente in 3D la Grotta Zinzulusa.

CAVALLINO - MUSEO DIFFUSO

Importante esempio di Museo Diffuso storico-ambientale nel Salento e scenario naturale per la conservazione dei reperti archeologici rinvenuti nel Parco. Ingresso gratuito.

CORIGLIANO D’OTRANTO - MUSEO MULTIMEDIALE DELLA GRECÌA SALENTINA

Le postazioni computerizzate e una sala di proiezione, permettono al visitatore di conoscere e di riscoprire la lingua e le tantissime tradizioni della Grecìa Salentina. Ingresso gratuito

CUTROFIANO - MUSEO COMUNALE DELLA CERAMICA

Una ricca collezione di manufatti ceramici dai vasi del luogo, maioliche e reperti messapici. Ingresso gratuito

CUTROFIANO - MUSEO MALACOLOGICO DELLE ARGILLE

Articolato in due sale, il Museo si configura come un importante esempio di recupero ambientale di una cava dismessa. Apertura su prenotazione. Ingresso gratuito

GALATINA - MUSEO CIVICO “PIETRO CAVOTI”

Il Museo accoglie due cospicui nuclei di opere, quelle degli artisti galatinesi Pietro Cavoti (1819-1890) e Gaetano Martinez (1892-1951). Ingresso gratuito.

GALLIPOLI - MUSEO DIOCESANO DI NARDÒ-GALLIPOLI

Busti reliquiari, parametri sacri, carta peste e opere pittoriche che testimoniano la storia della Diocesi gallipolina dal XVII al XX secolo.

GALLIPOLI - MUSEO CIVICO “EMANUELE BARBA”

Armi e vestiti archeologici, ceramiche e vetri, una collezione malacologica e tessalogica, monete, minerali e fossili, fanno del museo una realtà ricca e variegata. Chiuso il lunedì (orario estivo da giugno a settembre)

GIUGGIANELLO - GIARDINO BOTANICO LA CUTURA

500 esemplari di piante grasse e tropicali originarie del Messico, dei Paesi dell’Africa e dei Paesi dell’America Latina, rare per età e dimensioni. Il Roseto comprende 100 varietà differenti, giardini di pietra, giardini segreti e molto altro.

LECCE - ORTO BOTANICO

Un’area polivalente, realizzata per scopi didattici e di ricerca. Vi sono ombrari, serre e piantonai per la propagazione e la coltivazione delle piante e ambienti seminaturali per l’esposizione delle collezioni vive, quali laghetti, roccere e aiuole tematiche.

LECCE - MUSEO PAPIROLOGICO

Il Museo è sorto per dare adeguata sistemazione alla collezione di papiri greci, geroglifici, demotici, ieratici e copti, nonché agli altri materiali contenenti testi geroglifici posseduti dal Centro di Studi Papirologici dell’Ateneo Salentino.

LECCE - MUSEO STORICO ARCHEOLOGICO (MuSa)

Nel Museo Storico Archeologico di Lecce è possibile ripercorrere le tappe fondamentali dei progetti di ricerca sviluppati dagli storici e dagli archeologi dell’Università del Salento. Si articola in 5 sale, secondo un percorso espositivo ricco.

LECCE - MUSEO PROVINCIALE “SIGISMONDO CASTROMEDIANO”

Una ricca collezione archeologica di reperti risalenti al Salento Mes sa pico, e all’età preistorica, romana e medio e vale. Il Museo accoglie una pi na coteca di dipinti dal 1400 al 1700. (biblioteca - accessibile ai disabili). Ingresso gratuito

LECCE - MUSEO DIOCESANO D’ARTE SACRA DI LECCE

Ospitato nel palazzo del Seminario, il Museo delinea la storia artistica della Diocesi, attraverso dipinti, sculture, argenti e pa ra metri liturgici compresi tra la fine del XV e la fine del XVIII secolo.

LECCE - MUSEO MISSIONARIO CINESE DI STORIA NATURALE

Le sue 12 sale ospitano la sezione di Cultura Cinese e quel la di Storia Naturale, a sua volta costituita da una col le zio ne di fauna marina e ter re stre, da un erbario, da una rac colta di fossili e minerali. In gres so gratuito

LECCE - MUSEO DEI RAGAZZI e LABORATORIO DI ARCHEOLOGIA

Un viaggio nella preistoria alla scoperta della vita del l’uomo, attraverso l’osservazione e la manipolazione di materiali. Apertura su prenotazione. Ingresso gratuito

LECCE - MUSEO DI SCIENZA NATURALE C/O L’I.T.C. “COSTA”

Una ricchissima collezione scientifica riunita in una sezione di cetacei, di fossili, di reperti botanici, di preparazioni tassademiche di mammiferi e scheletri di rettili. Orario di Apertura su prenotazione - Ingresso gratuito

LECCE - MUSEO DEL TEATRO ROMANO

Il Museo racconta il teatro attraverso l’esposizione di manufatti e di affreschi appartenuti alla Domus Balnea di Roma e la serie delle maschere teatrali ap par te nute alla Villa Adriana a Tivoli. Domenica chiuso

LECCE - PINACOTECA D’ARTE FRANCESCANA

Conservati dipinti dal XVI al XIX secolo. Notevole la collezione di cartapeste leccese. Ingresso gratuito.

MAGLIE - MUSEO DI PALEONTOLOGIA “DECIO DE LAURENTIIS”

Gli spazi espositivi, tra antichi reperti e moderne attrezzature, offrono la possibilità di compiere un lungo viaggio attraverso la storia millenaria del Salento.

MARTANO - COLLEZIONE DI ERBE MARTANESI

Una ricca raccolta di erbe del feudo di Martano, collocata nel chiostro del monastero cistercense. Apertura su prenotazione - Ingresso gratuito

MATINO - MUSEO ARTE CONTEMPORANEA (MACMa)

E' è un Polo di produzione artistica, culturale e ricerca, dedicato all’Arte Contemporanea, luogo di esposizione e sperimentazione, promotore di numerose e multidisciplinari attività. ospita una collezione permanente di Poesia Verbo-Visiva italiana dagli anni ‘60 ad oggi.

MURO LECCESE - MUSEO DI BORGO TERRA

Ospitato nel Palazzo del Principe, il museo testimonia le dinamiche storiche di Muro Leccese, importante centro messapico del salento, attraverso i reperti archeologici e le ricostruzioni del borgo in età medievale. Ingresso gratuito

OTRANTO - MUSEO DIOCESANO

Le sale espositive di Palazzo Lopez ospitano le opere un tempo appartenenti alla cattedrale e provenienti da altre parrocchie della Diocesi otrantina.

PARABITA - MUSEO DEL VINO

Ricostruiti i cicli di produzione del vino attraverso l’esposizione di macchinari, di oggetti e di strumenti legati ai processi di vinificazione. Apertura su prenotazione - Ingresso gratuito.

PATU’ - MUSEO ARCHEOLOGICO “LIBORIO ROMANO”

Il Museo sorge nella residenza un tempo appartenuta alla famiglia di Liborio Romano (1793 - 1867). Proprio al celebre patriota e giurista originario di Patù, sepolto nella cappella antistante il palazzo, è intitolata l’istituzione museale.

POGGIARDO - MUSEO AFFRESCHI CRIPTA DI S. MARI DEGLI ANGELI

Il Museo conserva gli affreschi bizantini restaurati provenienti dalla Cripta di Santa Maria degli Angeli. Chiuso il lunedì.

PORTO CESAREO - MUSEO DI BIOLOGIA MARINA

Fondato nel 1966, il Museo espone reperti di fauna marina, sia mediterranea, sia tropicale, una collezione di pesci abissali dello Ionio, reperti teratologici e modelli in resina dei pesci autoctoni. Ingresso gratuito

PRESICCE - MUSEO DELLA CIVILTÀ CONTADINA

Gli oggetti conservati sono collocati in stanze tematiche dette “Stanza del l’acqua”, “Stanza del fuoco” e “Stanza della terra”. Apertura su prenotazione.

RUFFANO - PINACOTECA COMUNALE

La Pinacoteca e la Biblioteca costituiscono un polo culturale inserito nel complesso del Convento dei Cappuccini del seicentesco.. 300 opere di artisti nazionali e internazionali, sculture, pitture e grafiche.

SAN CESARIO DI LECCE - MUSEO CIVICO

Contiene opere d’arte antica, moderna e beni culturali riguardanti il territorio. Chiuso sabato e domenica - Ingresso gratuito

SAN CESARIO DI LECCE - CASA - MUSEO “EZECHIELE LEANDRO”

Il Museo è allestito nella casa del pittore Ezechiele Leandro (1905-1981). Alla galleria, con numerose opere di pittura e scultura, si aggiunge anche il giardino con la monumentale scultura dal titolo “Santuario della pazienza”. Orario di apertura su prenotazione - Ingresso gratuito

SANTA MARIA AL BAGNO - MUSEO DELLA MEMORIA E DELL’ACCOGLIENZA

Il museo testimonia la memoria della persecuzione raziale nei confronti della popolazione ebraica durante la seconda guerra mondiale. Ospita i graffiti realizzati da alcuni degli ebrei rifugiatisi in questo luogo.

SPECCHIA - MUSEO DELLA CIVILTA’ CONTADINA

Il Museo comunale di Specchia nasce per salvaguardare la memoria storica del territorio e per incoraggiare l’utilizzo delle energie rinnovabili.

SUPERSANO - MUSEO DEL BOSCO

Racconta la storia di un ecosistema del territorio del basso Salento, non più esistente, il Bosco del Belvedere. I reperti e le ricostruzioni ambientali sono allestiti su due piani del Castello di Supersano, il cui primo nucleo risale al XIII secolo.

TIGGIANO - MUSEO DELLE ARTI E DELLA FILOSOFIA

La collezione museale racconta la storia del paese attraverso le tradizioni popolari e le antiche pratiche artigianali e lavorative.

TORRE PADULI - MUSEO DELLA CIVILTA’ CONTADINA

Nel piano terra del settecentesco Palazzo Pasanisi si può avere la possibilità di scoprire i modi, gli usi e le tradizioni agricole. Nell’allestimento degli arredi e dei reperti si può ritrovare l’atmosfera della vita quotidiana.

TRICASE - MUSEO DELLE IMBARCAZIONI TRADIZIONALI E DELL’ ARTE MARINARESCA

È un luogo di ricerca, raccolta, scambio ed approfondimento di conoscenze legate alle tradizioni del mare.

TUGLIE - MUSEO DELLA CIVILTÀ CONTADINA SALENTINA

In 16 sale espositive, il museo accoglie testimonianze della civiltà contadina dal XII secolo alla II Guerra Mondiale e attrezzi legati agli antichi mestieri (biblioteca, archivio, bar, ristorante, sala convegni, servizi per disabili). Apertura: su prenotazione. Visita al bioparco e agli insediamenti rupestri. Ingresso gratuito.

TUGLIE - MUSEO DELLA RADIO

I pezzi esposti consentono di ripercorrere l’interessante storia della radiofonia. 35 anni di apparecchi radio e strumentazioni scientifiche.

UGENTO - MUSEO DIOCESANO DI UGENTO - S. MARIA DI LEUCA

Collezioni d’arte sacra esposte nei sotterranei sepolcrali della Cattedrale di Ugento

UGENTO - NUOVO MUSEO ARCHEOLOGICO

Il museo conserva reperti archeologici risalenti al VII secolo A.C. e al I secolo D.C. Notevole la collezione di reperti messapici e quella di ceramiche medievali.

VASTE - MUSEO DELLA CIVILTÀ MESSAPICA

L’allestimento di reperti testimonia la storia di vaste, dalla prima età del ferro all’epoca medievale. Chiuso il lunedì.

VASTE E POGGIARDO - SISTEMA MUSEALE

Il nuovo polo archeologico-museale comprende il Museo Archeologico di Vaste, il Parco dei Guerrieri e il Portale, la chiesa rupestre dei Ss. Stefani, la chiesa rupestre di Santa Maria degli Angeli, il Museo degli affreschi bizantini e l’Arboreto Didattico.