Cerca
Close this search box.

Dolci come gioielli – Indietro con la macchina del tempo – A pranzo dal pescatore – Wine & Music

Dolci come gioielli – Indietro con la macchina del tempo – A pranzo dal pescatore – Wine & Music

Ore 8.30 Dolci come gioielli
Qui la colazione rischia di diventare un vero peccato di gola. Accanto a cornetti e pasticciotti fanno occhiolino dalle lunghe vetrine i mignon quasi fossero piccoli gioielli: sono allineati a due a due in vassoi lunghi e stretti. Sono nati dalla passione e dalla bravura di Massimiliano Baglivo, che ha sempre amato i dolci fin da bambino e ne ha fatto una ragione di vita. Utilizza solo ingredienti naturali di altissima qualità. Inutile resistere, meglio cedere alla tentazione e assaggiare le coppette di pastafrolla Smeraldo con cremoso al pistacchio di Bronte e mousse di cioccolato bianco, i bicchierini di cioccolato fondente al 55% con mousse all’arancia o le tartellette Lucas con cremoso al caffè e mousse di cioccolato bianco.
Una vera delizia.

Info: Dolci e dintorni Galatina, via Toscana, 26 Tel. 0836.566746

Ore 10.30 Indietro con la macchina del tempo

Avete sempre desiderato fare un viaggio a ritroso e immergervi completamente nel passato? Basta un giorno e una passeggiata sulla Serra di Galugnano nella vasta area di “Kalòs, l’Archeodromo del Salento”, il più grande museo a cielo aperto d’Italia e uno dei parchi di archeologia sperimentale più grande d’Europa, nato da un’idea dell’archeologo Alessandro Quarta e visitabile dal 16 aprile. Ripercorre le fasi evolutive dell’uomo attraverso un itinerario in cinque tappe davvero originale. Dalla protostoria, tra dolmen, menhir e i primi manufatti in pietra e ceramica, si entra nel villaggio dell’età del bronzo, con la specchia megalitica, le imponenti capanne e le prime forme di agricoltura e allevamento. Varcata una possente cinta muraria si scopre la “città messapica” e si ritorna indietro di 2600 anni, tra rituali di libagione alla Dea Thana e riti funebri; quindi si passa all’epoca romana per ammirare la ricostruzione di un tempio e infine si giunge nel villaggio medievale.

Info: Kalòs – Caprarica di Lecce – Serra di Galugnano Tel. 0832 659821 – www.parcokalos.com

Ore 13.00 A pranzo dal pescatore

Era una casetta di pescatori, oggi è un ristorante a pochi metri dalla spiaggia di Torre Pali. Stella del Mare è una bella realtà di famiglia, con il signor Mimino che ogni giorno esce con il barcone per pescare, la moglie Cesaria in cucina, Emanuele e i suoi fratelli in sala. Un esempio di ittiturismo a km zero. Da non perdere gli antipasti così vari e gustosi, che in questo periodo vedono la seppia protagonista: con i piselli, con cipolle e pomodorini, come ingrediente delle pittule, le sue uova fritte, l’interno a paté con i crostini e poi il carpaccio di spada e il polpo in pignata. Ottimo anche il fritto di paranza.

Info: Stella del Mare – Torre Pali, Corso Colombo Cel..329.6410998 – www.ristorantestelladelmare.net

Ore 20.30 Wine & Music

Nella barocca Nardò ha da poco aperto il winebar Schola Sarmenti: alla moda, ben frequentato, rivela mano di architetto e tanto buongusto, quello delle famiglie Marra-Calabrese, proprietarie dell’omonima cantina. Stile country chic: legno sbiancato, pietra, lino, tavoli e divanetti in uno spazio di 200 metri quadrati. Dal giovedì alla domenica si cena a base di taglieri di salumi e formaggi, antipasti crudi e cotti, pesce in carpaccio o affumicato e si degustano i vini di produzione propria, come il Nerìo Nardò Doc Riserva, con musica live e possibilità di visitare la suggestiva barricaia. Da maggio sarà aperto tutti i giorni anche a pranzo.

Info: Wine Bar Schola Sarmenti Nardò, Via Generale Cantore, 37 Tel. 0833.567247 – www.scholasarmenti.it

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social!